• Dolci

    TORTE DA CREDENZA

    Crostate, dolci soffici e torte alla frutta: la merenda per tutta la settimana. Già, perché questo tipo di torte, senza panna o creme varie, si mantiene bene fuori dal frigo – in credenza, come si può intuire dal nome – per diversi giorni.

    COMPRA ON-LINE

TORTE DA CREDENZA

Storia

Possiamo dire che la produzione di dolci prende piede nel Medioevo. A questo periodo risalgono principalmente i pani dolci, arricchiti con spezie, frutta secca, miele. Successivamente, con l’arrivo dello zucchero di barbabietola – meno caro di quello di canna – compaiono i primi veri e propri dolci, fatti da impasti a base di uova, farina, zucchero; siamo in epoca rinascimentale.



Conservazione

Questo tipo di torte, come le crostate di marmellata o i ciambelloni soffici, si conservano fuori dal frigo e si mantengono per 4-5 giorni. È molto facile: basta metterle in un porta torta – un semplice vassoio con una copertura a campana, in vetro o plastica – oppure su un piatto e coprirle con della pellicola. Così le crostate manterranno la loro fragranza, e le torte la loro morbidezza.

Abbinamenti

Le crostate di frutta si abbinano perfettamente con vini rossi aromatici e freschi, magari con note di frutta rossa, ma anche con dei bianchi frizzanti, fruttati e delicati, e con Spumanti o Passiti. Per quanto riguarda le torte soffici, anche di frutta, consigliamo di abbinarle con un vino bianco dolce, come l’Albana di Romagna.

I NOSTRI VINI